Marca Bologna spostata al 24 e 25 marzo 2021

La 17esima edizione di MarcabyBolognaFiere, la manifestazione organizzata da BolognaFiere in collaborazione con ADM, Associazione Distribuzione Moderna, leader per il settore della MDD in cui la GDO è protagonista, si terrà il 24 e 25 marzo 2021 con l’obiettivo di creare le migliori condizioni per la programmazione e lo svolgimento dell’evento inizialmente previsto a gennaio
Nuove date che consentiranno una riflessione ancora più puntuale sulle dinamiche di mercato e sulle problematiche che hanno caratterizzato il 2020, determinando il veloce adattamento alle mutate situazioni e il lancio di nuovi servizi e format. Un periodo che ha visto la Grande Distribuzione e la filiera agroalimentare protagoniste, anche in termini di flessibilità e reattività, per far fronte a un’emergenza inedita e alle mutate esigenze di consumatori.
In questo scenario anche MarcabyBolognaFiere ha assunto un ruolo ancora più incisivo in termini di formazione e informazione attraverso una serie di webinar, particolarmente apprezzati dagli operatori, rispondendo alle esigenze di approfondimento del mercato.
E’ una decisione ponderata – dichiara Gianpiero Calzolari, Presidente BolognaFiereguidata dalla volontà di individuare una finestra temporale che consentisse migliori condizioni di incontro per le migliaia di operatori che ogni anno concentrano su MarcabyBolognaFiere un’importante quota delle loro attività commerciali ma, anche, perché siamo consapevoli che uno slittamento della Fiera consentirà, agli espositori, di pianificare e promuovere meglio la loro partecipazione vista l’attuale situazione”.
Condividiamo il percorso individuato dagli organizzatori di MarcabyBolognaFiere – dichiara Marco Pedroni, Presidente ADM – e auspichiamo che lo spostamento della data ci permetta di vivere l’edizione di Marca 2021 nel modo migliore possibile. La forza della manifestazione è data dagli incontri e dagli approfondimenti sui temi. Ci auguriamo che a marzo ciò sia possibile fisicamente, ma in ogni caso sarà cura degli organizzatori predisporre soluzioni alternative”. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *