A Torino nasce Green Pea, il nuovo progetto di Farinetti

L’inaugurazione è prevista per l’8 dicembre, giorno dell’Immacolata. Con un  po’ di ritardo rispetto ai programmi originari che parlavano di agosto e che sono stati compromessi dalla pandemia. 

Si tratta di Green Pea, il nuovo centro commerciale (un “green retail park”) della famiglia Farinetti che aprirà a Torino il prossimo 8 dicembre, accanto a Eataly Lingotto: quindicimila metri quadri, articolati su cinque piani, per raccontare – e vendere – il vivere sostenibile.

Fra i partner di un progetto costato 50 milioni di euro di investimento c’è anche FCA, che avrà il suo spazio all’interno del mall, per presentare le sue automobili più futuristiche, come la 500 elettrica. Ma nell’edificio dall’ossatura in legno progettato dall’architetto Cristina Catino –  alimentato con energia “pulita”, geotermia e pannelli fotovoltaici, con il pavimento in grado di accumulare energia al passaggio dei clienti che lo percorreranno ogni giorno, e piante libere di crescere sulle pareti esterne – coesisteranno anche 32 brand di abbigliamento-

Non mancherè, naturalmente il cibo. Infatti al terzo piano dell’edificio – dedicato alla “bellezza” dell’Italia –  sono stati allestiti due ristoranti: il bistrot 100 Vini e Affini, gestito da Davide Pinto di Affini, con una proposta incentrata sull’importanza dell’acqua, anche sotto il profilo nutrizionale; il ristorante Casa Vicina, che trasloca dal piano -1 di Eataly al nuovo spazio di 300 metri quadri, con cucina a vista e una settantina di coperti, di cui una ventina nello spazio riservato per eventi privati e business. 

L’offerta spazierà dalla colazione alla cena, passando per l’aperitivo; il 50% del menu sarà vegetariano. Per la carta dei drink, grande attenzione alla miscelazione, giocando anche con i vini della cantina.

Il cocktail bar del quarto piano, invece, è affidato alle cure dell’agenzia di eventi ToBe, fondata da Pier Luigi Rosito: si tratterà di un lounge bar aperto per colazione, pranzo, aperitivo, dopocena, e i cocktail signature saranno a base di erbe, piante officinali e fiori del giardino di Green Pea 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.