La Vismara resta ai Ferrarini

Vismara continuerà ancora la propria attività con Ferrarini. È l’anticipazione che arriva dall’assemblea dei creditori dello storico salumificio di Casatenovo (Lecco), da due anni e mezzo in concordato preventivo, che ha accettato l’offerta (l’unica sul tavolo) del gruppo reggiano. L’ufficialità sarà data solo domani dal tribunale di Reggio Emilia, ma già sabato scorso era stata superata la soglia necessaria del 50% dei creditori chirografari favorevoli alla proposta. Le criticità di Vismara sono legate proprio al crollo della ‘casa madre’ Ferrarini, che nello stabilimento lombardo ( 164 dipendenti) mantiene le principali linee di affettamento.

Nell’adunanza dei creditori del 19 novembre è rimasta solo l’offerta di Ferrarini. Prevista la copertura totale per i privilegiati (dipendenti e banche ipotecarie) per un valore di 18,5 milioni di euro entro il 2025; rimandata di 5 anni quella dei chirografari, a quota 84 milioni. Per questi ultimi l’azienda ha ripiegato sullo strumento finanziario partecipativo: dal 2026 gli utili che Vismara registrerà saranno girati ai chirografari. 

Intanto la famiglia Ferrarini ha nominato Pierluigi Colombi nuovo  amministratore delegato Vismara. Colombi arriva da Pernigotti, dove ha operato negli ultimi quattro anni come cfo e cro. In precedenza, è stato in  in Zumos Palma, Citterio, Balconi  e gruppo Ristour. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *