Con Deliveroo e impianti chiusi l’apres-ski arriva a casa

Gli impianti da sci restano chiusi e l’avvio della stagione sciistica resta un miraggio. Deliveroo rivela una speciale selezione dei gusti di montagna, con una guida ai piatti della tradizione ordinabili comodamente a domicilio per coloro che abitano in città. Per vivere l’atmosfera e il rito dell’après-ski e di un pranzo in rifugio ad alta quota anche a casa.Bombardino, vin brulè, polenta, spatzle, canederli, pizzoccheri, sciatt, funghi porcini, strudel: ecco alcune delle specialità tipiche delle nostre montagne disponibili sulla app.

Impianti da sci chiusi e la stagione sciistica tarda a partire. Quest’anno anche l’après ski e il pranzo in rifugio, due tra i momenti preferiti da sciatori e snowboarder, rischiano di rimanere un miraggio per molti, soprattutto per coloro che abitano in città. 

Per venire incontro a chi della montagna non può proprio farne a meno, Deliveroo, la piattaforma leader nell’online food delivery, ha stilato una mini guida ai piatti di montagna, selezionando alcune specialità per quanti vivono in città ma che non vogliono perdersi il gusto di un pranzo ispirato ai sapori tipici della montagna a base, ad esempio, di polenta, funghi porcini, carne cinghiale, canederli, spatzle, pizzoccheri.

Così, con un ordine dopo l’altro, nelle principali città dove il servizio è presente, Deliveroo dà la possibilità di viaggiare con il gusto e ricreare quell’atmosfera che a molti manca, fantasticando di sentirsi come sulle piste da sci o seduti al sole in un baita di montagna, in una delle tante bellissime località sciistiche italiane.

La selezione dei piatti di Deliveroo

Ecco alcune proposte ordinabili sulla piattaforma di Deliveroo, per chi è alla ricerca dell’atmosfera del pranzo da rifugio anche in città!

  • A Pavia, da Brau Stube, bis di Canederli zafferano e salsiccia con burro fuso e salvia.
  • A Genova, da Gelatina, Torta di grano saraceno.
  • A Piacenza, da Lowengube, spatzle bavaresi agli spinaci con fonduta di formaggio e speck.
  • A Bologna, da Bruscè, terrina di polenta, funghi porcini, crema di parmigiano e patè di tartufo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *