Carpené Malvolti premia i vincitori di “Cortinametraggio”

Premio Carpenè Malvolti al Miglior Attore ed alla Migliore Attrice della XVI edizione di Cortinametraggio, il Festival cinematografico dedicato ai cortometraggi – di cui la Carpenè Malvolti è Main Sponsor nonché fornitore ufficiale – che si è tenuto nella prestigiosa località delle Dolomiti dal 22 al 28 Marzo. 
  
“La Carpenè Malvolti si pregia per il secondo anno consecutivo di essere Partner di questa straordinaria manifestazione – commenta il Direttore Generale Domenico Scimone – ed il Premio che abbiamo riservato per i migliori interpreti di questa edizione ha per noi un significato fortemente simbolico. Il palcoscenico di Cortinametraggio ha rappresentato infatti l’occasione del debutto internazionale assoluto della Magnum “SABI ‘60”, la cui etichetta si è ispirata all’immagine pubblicitaria realizzata dal celebre grafico Sandro Bidasio degli Imberti, in arte SABI, negli anni Sessanta. In quell’anno, accogliendo il suggerimento di Etile Carpenè seconda Generazione della Famiglia, SABI creò appunto una grafica recante una bellissima immagine delle Dolomiti, oggi più che mai iconica in quanto sintesi di due eccellenze del nostro Paese. Essa infatti – aggiunge Scimone – interpreta virtuosamente l’elemento identificativo territoriale del Prosecco – ovvero le colline di Conegliano e Valdobbiadene – con il profilo delle Dolomiti, entrambe già Patrimonio Unesco”.  

L’evento, diretto da Maddalena Mayneri, anche quest’anno come nel 2020 si è svolto nella modalità in streaming, nel rispetto delle prescrizioni governative di contenimento del Covid19.  
 
“Le prospettive erano di una manifestazione difficile in queste condizioni – spiega la direttrice Maddalena Mayneri – perché se è vero che la cultura, l’arte e la socialità non possono e non devono morire, limitandone la fruizione in presenza si uccidono le emozioni: è importante incontrarsi, confrontarsi. Ciò premesso, anche quest’anno, insieme a tutti i Partners che ci accompagnano in questo progetto, ci siamo resi conto che facendo le cose in sicurezza, la manifestazione si sarebbe potuta svolgere comunque. A loro va tutto il mio ringraziamento per aver contribuito a realizzare un sogno, ovvero organizzare un evento interessante a livello nazionale, unendo di nuovo le persone come se fossimo tornati indietro di due anni. Professionalmente è un grande risultato anche dal punto di vista emotivo, nonché la dimostrazione che se si vuole, si può”. 
 
In tale contesto, il Premio Carpenè Malvolti – la Magnum “SABI ’60” appartenente alla “SABI Sparkling Collection” – è stata attribuita ed idealmente consegnatoa dalla Casting Director Teresa Razzauti a tutti i vincitori. 
 
Ad aggiudicarsi tale Premio, per la categoria Miglior Attore Young, sono stati Matteo Olivetti per la sua interpretazione in Giusto il tempo di una sigaretta di Valentina Casadei mentre per la categoria Miglior Attrice Young il Premio ex aequo è andato a Petra Valentini per Estranei di Federico Mottica ed a Enrica Mura per L’ultima Habanera di Carlo Licheri. 
 
Assegnate anche due Menzioni Speciali del Premio Carpenè Malvolti, per la categoria senior, ad Enzo Sarcina – per la sua interpretazione in Come a Mìcono di Alessandro Porzio – ed a Raffaella Panichi, per quella in Slow di Giovanni Boscolo e Daniele Nozzi.  
  
La motivazione che ha portato alla scelta dei nomi è stata così sintetizzata dalla giuria: “Enrica Mura, Petra Valentini e Matteo Olivetti ci fanno veramente empatizzare con la loro interpretazione. Hanno portato avanti scelte molto interessanti e coraggiose. Ci hanno messo il cuore e si sono lasciati andare. Nonostante la drammaticità degli argomenti trattati non si vedono personaggi pensati dagli attori ma esseri umani che si trovavano a vivere una situazione drammatica e che, come tutti noi in circostanze analoghe, cercano una soluzione per vincere anche al culmine della perdita e dell’abbandono”.  
 
Gli altri premi di Cortinametraggio 2021 – Premio Cortinametraggio 2021 a La Tecnica di Clemente De Muro e Davide Mardegan; Premio Rai Cinema Channel a Estranei di Federico Mottica; Menzione Speciale della Giuria a I Miei Occhi di Tommaso Acquarone e a Sola in discesa di Claudia Di Lascia e Michele Bizzi; Premio MYmovies dalla parte del pubblico a L’ultima Habanera di Carlo Licheri; Premio Ann’Amare a Come a Mìcono di Alessandro Porzio. Premio alla Miglior Scenografia a Giuseppe Donvito e Giuseppe Curione; Premio alla Miglior Fotografia a Teodoro Maniaci per 500 Calories di Cristina Spina; Premio al Miglior Corto in Sala – in partnership con Vision Distribution – a Sola in discesa di Claudia Di Lascia e Michele Bizzi; Premio Anec-Fice  (che darà al corto la distribuzione in 450 sale cinematografiche d’essai) a Sola in discesa. Premio CanaleEuropa.Tv a Enzo Salvi  per la sua interpretazione in Solamente Tu di Emiliano Locatelli e a Il Gioco di Alessandro Haber. Premio Vibeco a Dormo poco e sogno molto degli España Circo Este per la regia di Paolo Santamaria e Premio Bagus a Nikola Tesla – The Man from the Future di Alessandro Parrello. Menzioni Speciali del Festival a Quando ballo, la terra trema di Otto Lazic-Reuschel e a The Game di Davide Salucci. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *