All’International Horeca Meeting gli Stati Generali del fuoricasa

Tutto pronto per la decima edizione dell’International HoReCa Meeting di Italgrob organizzata in collaborazione con Italian Exbition Group nel più ampio contesto di Beer & Food Attraction. Sarà un’edizione speciale, non solo per la modalità full digital, ma anche per la ricchissima agenda delle attività convegnistiche in programma.

Fari puntati sull’evento di apertura con inizio alle ore 11,30 del 12 aprile, dal titolo L’Ho.Re.Ca. oltre il Covid, fra sostenibilità e rilancio del Made in Italy. Saranno dei veri e propri Stati Generali del mercato dei consumi extradomestici. Condotto da Paola Rota, oltre ai massimi dirigenti di Italgrob e IEG, il presidente Vincenzo Caso e l’amministratore delegato Corrado Peraboni, il congresso di Italgrob vedrà sulla ribalta, Marina Lalli presidente Federturismo, Massimiliano Giansanti Presidente di Confagricoltura; Ivano Vacondio presidente di Federalimentare; Antonio Portaccio Presidente di Beverage Network;  Michele Cason presidente Assobirra; Giangiacomo Pierini presidente AssobibeEnrico Zoppas presidente Mineracqua; Sandro Boscaini presidente Federvini, Donato Alonzo e Gaetano Aliprandi Vicepresidenti Italgrob.

Le relazioni statistiche e di scenario saranno curate da Luca Pellegrini presidente di Tradelab e Marco Colombo direttore di IRI.

Al congresso di apertura saranno pertanto rappresentati ai più alti livelli gli operatori dell’intera filiera Horeca. Gli speaker si confronteranno sul futuro possibile del mercato Horeca dopo il covid, ricercando percorsi condivisi e sostenibili, anche in funzione delle linee guida del Recovery Plan.

I diversi attori della filiera, attraverso il confronto e il dibattito, saranno chiamati a mettere in campo competenze, idee e risorse con la consapevolezza che il futuro del nostro paese è strettamente legato al rilancio della filiera della ristorazione e dell’ospitalità. Una filiera che dovrà essere sempre più sostenibile e digitale dove i diversi attori, interdipendenti fra di loro, sono comunque collegati in una sorta di mutualità strategica ed operativa  

“Dopo la grave crisi che stiamo vivendo e subendo – ha dichiarato il Presidente di Italgrob Vincenzo caso – che condizionerà non poco la ripresa del mercato dei consumi fuoricasa, tutti gli operatori della filiera sono chiamati ad uno sforzo comune per affrontare un futuro che sarà indubbiamente più complesso. Ci vorrà diverso tempo per recuperare il terreno perduto, così come ci vorrà un diverso e nuovo modello riorganizzativo di tutto il settore per competere in un mercato che uscirà certamente cambiato dalla crisi da Covid.  Detto altrimenti ci vorrà un nuovo inizio. Un inizio che non potrà prescindere da un confronto serio e leale fra gli operatori del settore Horeca, con l’auspicio che si possa al più presto trovare un comune percorso per rilanciare il mondo Horeca.  Ora abbiamo un’occasione unica per avviare questo nuovo inizio, questa nostra manifestazione che raggiunge il traguardo del decimo anno e che, ancora una volta e con grande piacere, organizziamo in collaborazione con gli amici di IEG.”

“Dieci anni di IHM è un importante traguardo – dichiara Dino Di Marino Direttore di Italgrob – e per questo l’impegno che abbiamo messo per questa edizione full digital è stato davvero tanto. Il digitale è ormai parte integrante della nostra vita quotidiana, sia personale che professionale, anche per gli eventi di B2B: dobbiamo vederne le potenzialità, in un mondo che continuamente cambia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *