Gli italiani e la Birra: maggior attenzione alla sostenibilità

Il consumatore italiano di bevande, e di birra in particolare, è sempre più attento ai temi della sostenibilità ambientale. E 1 su 2 predilige aziende impegnate nella salvaguardia del pianeta, soprattutto i giovani, precisamente la fascia di età tra i 25 e i 34 anni (ben il 54%). E’ quanto emerge dall’ultima indagine condotta da BVA Doxa per il Centro Informazione Birra di AssoBirra

Per quanto riguarda la birra, non è solo il sapore inconfondibile a guidare la passione degli italiani per la “bionda più amata”: 1 su 2 la sceglie per i suoi ingredienti semplici e naturali e per la varietà di tipologie e gusti che offre. La birra per gli italiani è anche sinonimo di momenti di relax, condivisione e gioia.

“Negli ultimi anni, si sono affermati stili di vita all’insegna del benessere che vedono gli italiani sempre più informati, attenti alla qualità e ad un’alimentazione sana ed equilibrata, senza però rinunciare al gusto. Di questo contesto la birra è parte integrante e risponde perfettamente ai bisogni del consumatore italiano” commenta Andrea Bagnolini, Direttore Generale di AssoBirra. “Quella degli italiani per la birra è una passione che cresce e si rafforza, legandosi a doppio filo a un insieme di valori in cui la birra è percepita – oltre che versatile e bevanda da pasto – autentica, genuina e irrinunciabile durante i momenti di relax e condivisione”.

Fresca e gustosa: la birra agli italiani piace così. Rispettivamente nel 47% e nel 30% dei casi. Un amore che, però, va oltre le caratteristiche funzionali e si lega a un intero mondo di valori e associazioni che confermano, nella totalità dei casi, una percezione positiva. BVA Doxa, infatti, ha chiesto agli italiani di evocare alcune immagini legate alla birra e i risultati emersi toccano le sfere più individuali, focalizzate sullo stato d’animo e il mood che la birra può creare. A dirlo, le evidenze: per gli italiani, “il lato naturale della birra” è l’immagine più evocata. In altre parole, birra vuol dire “sole, campo di grano, giornata, montagna, brezza”. Per altri, la birra è “una vacanza in una sorsata” e dunque ricorda “la riva, il mare, la spiaggia e il tramonto”. La birra è inoltre, descritta come “l’ingrediente per stare bene in compagnia” con parole come “serata, amico, insieme, tavola”.

Di birra ce n’è per tutti i gusti, come le preferenze degli italiani che, infatti, spaziano tra le varie caratteristiche, in particolare quando si parla di gusto: il 52% degli intervistati lo preferisce leggero, soprattutto le donne (56%) e i giovani nella fascia di età tra i 25 e i 34 anni (60%), mentre il restante 48% predilige un gusto intenso.

La birra in Italia realizza una filiera che genera un valore compreso tra i 240 e i 270 milioni di euro e coinvolge tra le 32 e le 35 mila aziende agricole in tutto il Paese ed è dunque un asset strategico per l’agricoltura italiana che deve essere oggi più che mai valorizzato e tutelato attraverso misure che ne incentivino la produzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *