Forte crescita per Deco Industrie nel 2020

“Il 2020 è stato per Deco Industrie un anno che avrebbe potuto metterci in forte difficoltà per la sua imprevedibilità e drammaticità. Invece ci ha fatto crescere dimostrando che Deco Industrie è una realtà sana, forte, capace di leggere i cambiamenti e di adattarsi in tempi brevi, esattamente quello che deve saper fare una moderna realtà che vuole restare competitiva sul mercato”. Così Francesco Cané, amministratore delegato dell’azienda romagnola ha commentato i risultati del bilancio 2020 chiuso con 175 milioni di ricavi  e utili netti di oltre 3 milioni.

I volumi di vendita del comparto dei generi della Cura per la casa hanno avuto un incremento del +10%, trainato dai prodotti per l’igiene e disinfezione, mentre i prodotti del settore alimentare sono cresciuti del +8,4% per il travaso dei consumi dal canale fuori casa.

Tra gli eventi rilevanti del 2020 l’accordo per la cessione del ramo d’azienda di piadine Loriana alla società Valsoia, con la produzione che proseguirà negli attuali stabilimenti Deco di Forlì, mantenendo inalterate la forza lavoro e la filiera di approvvigionamento. Inoltre, il riconoscimento da parte del Ministero dello Sviluppo Economico di Scala, primo marchio del comparto detergenza, quale Marchio Storico d’interesse Nazionale.

Nei primi giorni di gennaio 2021 Deco ha inoltre concluso l’acquisizione del biscottificio ex Saltari di Bondeno (Fe), che la cooperativa già gestiva dal 2012. Il biscottificio della provincia ferrarese è composto da capannoni, laboratori, magazzini, uffici, impianti e macchinari per il ciclo completo di produzione di frollini e dà lavoro a oltre 60 persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.