Esselunga: Sami Khale lascia la guida a Marina Caprotti

Improvvisa è arrivata la notizia di un cambio ai vertici di Esselunga. L’Amministratore Delegato Sami Khale ha rassegnato le dimissioni e la guida operativa del Gruppo passa a Marina Caprotti che alle funzioni di Presidente affiancca anche quelle di AD.

Una nota dell’azienda parla di  “risoluzione consensuale del rapporto triennale di collaborazione tra la società e l’ingegnere Sami Kahale”.

Varie le indiscrezioni su quanto accaduto. Si va dalle divergenze gestionali tra l’AD dimissionario e la famiglia Caprotti alla possibile cessione ad altri player tra cui Amazon e l’oandese Ahold.

Figlia di Bernardo Caprotti e Giuliana Albera, sposata in seconde nozze, Marina Sylvia, che oggi ha 43 anni, è la figlia più giovane del fondatore di Esselunga. Nata a gennaio del 1978, sarà lei a prenderà le redini operative dell’azienda. Alla morte del padre, avvenuta nel 2016, la donna aveva ereditato, insieme alla madre, il 70% della Supermarkets italiani, la holding che dal 2006 controlla anche Esselunga. Dopo la morte di Bernardo Marina decise di mandare avanti il gruppo, insieme al marito Francesco Moncada di Paternò e alla madre Giuliana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *