Identità Golose 2021: La pasta in vetta con Felicetti sponsor

La pasta di altitudine Felicetti è ancora una volta protagonista di Identità Golose, la kermesse che ogni anno attira a Milano il gotha dell’alta cucina nel mondo. Chef, gourmet, professionisti, studiosi, che si tratti di maestri o di neofiti gli adepti della manifestazione si distinguono per aver consacrato la propria esistenza alla cultura del cibo di grande qualità.
L’edizione 2021, che ospita The International Chef Congress e si svolge nel capoluogo lombardo dal 25 al 27 settembre, dedica al prodotto icona del made in Italy un’intera sezione del programma – Identità di Pasta (Sala Blu 1) – sponsorizzata da Felicetti, il pastificio delle Dolomiti. Oltre agli eventi previsti nel cartellone ufficiale, segnaliamo alcuni appuntamenti da non perdere promossi sempre da Felicetti, che avranno luogo nel nuovo stand dell’azienda, realizzato esclusivamente in legno della Val di Fiemme.
Sabato 25 settembre Carta bianca a Carlo Cracco 
Domenica 26 settembreLo chef Cristiano Tomei condivide la sua pasta ripiena di pasta
Lunedì 27 settembreCon lo chef Ivan Milani, Il rigatone romano Il Cappelli incontra l’Olivello spinoso

Un pastificio tra le Dolomiti Fondato nel 1908, il Pastificio Felicetti è ancora saldamente nelle mani della famiglia del fondatore, che da quattro generazioni porta avanti una produzione di specializzazione nell’alta Val di Fiemme.
E se la montagna e i climi estremi sono ora ingredienti ricercati e apprezzati dai gourmet di tutto il mondo, non era lo stesso nei primi anni del Novecento, quando Valentino Felicetti ebbe l’intuizione che l’acqua di sorgente e l’aria d’alta quota potessero conferire alla pasta di grano duro un sapore distintivo. Un esperimento imprenditoriale da cui è nata una dinastia di pastai tra le Dolomiti e un percorso produttivo di ricerca che, in oltre un secolo, ha conosciuto molti epigoni e aperto un nuovo segmento di mercato: quello delle paste di montagna. Ancora oggi è l’unico pastificio in Europa situato sopra i 1.000 metri di altitudine.


La ricchezza del monovarietale Il marchio Felicetti si caratterizza ancora oggi per la produzione mai convenzionale e per le sue scelte di campo. In primis, il biologico come metodo di lavoro irrinunciabile e condiviso con una filiera italiana che pratica l’esclusione dei fertilizzanti chimici e l’uso responsabile di terreni e risorse, per evitare il depauperamento dell’ambiente. L’azienda ha scelto di utilizzare esclusivamente semole di provenienza nazionale (con la sola eccezione delle linee Kamut® khorasan), a vantaggio del presidio della qualità e dell’ambiente. Altro tratto distintivo sono le paste monovarietali, molto apprezzate nel canale horeca vocato alla cucina di ricerca; si tratta della linea Monograno Felicetti: solo semole biologiche monorigine, coltivate su terreni circoscritti che garantiscono una qualità superiore percepibile al palato, sempre più amata dagli chef e dagli appassionati di cucina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *