Scomparso Adriano Turrini ex presidente Coop Alleanza 3.0

E’ morto questa notte Adriano Turrini, 65 anni, ex presidente di Coop Alleanza 3.0, la più grande cooperativa del sistema Coop, che gestisce circa 400 punti vendita, con oltre due milioni di soci. Lasciò la carica nel 2020 per motivi personali e di salute.
Nato e residente a Crespellano, in provincia di Bologna, in passato era stato presidente e direttore generale di Coop Costruzioni, vicepresidente di Banca di Bologna, consigliere di Unipol Assicurazioni SpA, di Coop Adriatica e del Consorzio Cooperative Costruzioni. Ha ricoperto inoltre diversi ruoli nell’ambito del mondo cooperativo e associativo: presidente di Legacoop Bologna dal 1998 al 2004; presidente di Corticella Molini e Pastifici dal 1996 al 1998; presidente di Assicoop Sicura Spa; vicepresidente di Unicarni scarl; presidente della Confederazione italiana agricoltori dal 1982 al 1991; responsabile del settore agroalimentare di Legacoop Bologna dal 1991 al 1998. È stato consigliere della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, di Bologna Fiere e della Camera di Commercio, industria, artigianato e agricoltura di Bologna.

Mario Cifiello, presidente di Coop Alleanza 3.0 ha dichiarato: “Oggi tutti i dipendenti e i soci si stringono alla famiglia di Adriano con affetto, condividendone il dolore. Con la consapevolezza che le persone come lui lasciano sempre qualcosa di importante dietro di sé. Qualcosa che non verrà mai dimenticato, come non verrà dimenticato lui. Perché Adriano è stato un grande cooperatore, ma, prima di tutto, un grande uomo.”

“L’improvvisa scomparsa di Adriano Turrini lascia increduli e sgomenti”. Lo scrive in una nota il presidente di Legacoop Emilia-Romagna Giovanni Monti. Turrini aveva lasciato lo scorso anno “per occuparsi della propria salute, ma nulla lasciava presagire un epilogo tanto tragico. Era una persona che ha sempre dato tutto se stesso alla cooperazione fin da quando, ragazzo, iniziò a lavorare in un negozio della coop per poi risalire, grazie alle sue capacità, tutta la filiera della cooperazione e diventarne uno dei suoi esponenti di punta”, lo ricorda Monti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *