Per MARR nel terzo trimestre ricavi totali per 532 milioni

MARR, leader italiano nella  distribuzione al foodservice di prodotti alimentari e non-food  nel terzo trimestre 2021 ha conseguito ricavi totali pari a circa 532 milioni di Euro, comprensivi di circa 22 milioni di ricavi relativi alle attività del Gruppo Verrini entrate a far parte del Gruppo con sede a Rimini lo scorso aprile. Un risultato in incremento rispetto ai 509 milioni registrati nel 2019 ed in netta crescita (+ 30%) rispetto ai 409 milioni ottenuti nel 2020. 

La posizione finanziaria netta alla fine del terzo trimestre 2021, che include un debito di 23 milioni di Euro per i dividendi che saranno pagati il prossimo 20 ottobre, ad oggi è stimata essere inferiore di oltre 50 milioni di Euro rispetto a quella del 30 giugno 2021. 

“Il mantenimento e la crescita della quota di mercato di MARR – dice una nota – non passa attraverso la maggiore copertura del territorio in quanto la Società già da tempo ha realizzato un network distributivo nazionale ampio ed efficiente; passa invece dal continuo miglioramento e dalla costante ottimizzazione dei processi con la conseguente massima efficienza del servizio assicurato alla Clientela. 

Questa strategia si traduce nella vicinanza al territorio, nella sempre maggiore completezza della gamma offerta, nella ottimizzazione dei processi industriali per massimizzarne l’efficienza. 

In questa ottica MARR ha definito un piano di investimenti, ciclicamente presente nella storia della Società, orientato alla realizzazione di nuove Piattaforme ed al riposizionamento ed ampliamento di Unità Operative, attraverso interventi pianificati e che verranno realizzati nel periodo 2021-2024. 

In tale arco temporale sono previsti investimenti complessivi straordinari attorno a 170 milioni di Euro, compresivi delle abituali maintenance capex

Si tratta di un progetto in grado di assicurare il rispetto dei piani di sviluppo e di sostenere la prevista crescita; elementi che continueranno a caratterizzare il percorso della Società anche nel medio e lungo periodo”. 

Infine MARR ha diffuso il proprio Bilancio di Sostenibilità 2020.  Un documento importante che delinea gli obiettivi per lo sviluppo etico e sostenibile della Società nei prossimi anni, che ha lo scopo di illustrare, a tutti i propri stakeholder, il percorso intrapreso da MARR per una crescita anche innovativa che continuerà a caratterizzarne le scelte per il futuro. 

Gli obiettivi, generali e per ciascun SDG (obiettivi di sviluppo sostenibile) sono delineati e descritti; nell’ambito di alcuni di essi i risultati conseguiti sono già disponibili. 

Al di sopra di questa importante lettura operativa e gestionale dei programmi, rimangono i principali riferimenti che nel documento sono individuati come pilastri tra loro integrati su cui si basa la visione prospettica di MARR e che sono, oltre alla corretta e completa attuazione delle migliori best practices in ambito Governance: la valorizzazione delle Persone, la sempre maggiore attenzione nella selezione di fonti di approvvigionamento sostenibili, il rigoroso contributo al rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema, il concreto supporto alla riduzione degli sprechi, la forte attenzione alla redditività attraverso l’ottimizzazione dei processi. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *