Verso un’integrazione tra Cibus e TuttoFood?

Prendono sempre più consistenza le voci di possibili intese tra Fiera di Milano e Fiere di Parma sul fronte delle manifestazioni dell’agroalimentare. Dopo che ne abbiamo riferito in occasione della presentazione dell’edizione 2021 dell’evento milanese, adesso registriamo nuove dichiarazioni dell’AD di Fiera di Milano che sembrano andare in tal senso. 

Ha dichiarato infatti Luca Palermo: “Siamo aperti a ogni soluzione, siamo tutte persone di buon senso sia a FieraMilano che a Fiere di Parma. Sappiamo che il mercato richiede semplificazione e integrazione tra le fiere. Una risposta a questo dipende da tanti fattori, ma siamo consci del bisogno di creare un grande campione espositivo italiano“.

Appare più che esplicito, dunque, che i contatti tra le due società siano in atto e non da poco tempo.

Al centro l’esigenza di integrare le due manifestazioni italiane dell’agroalimentare per dar vita a un evento di maggior caratura internazionale. Come spiega ancora Palermo, infatti, si intende “organizzare in Italia in campo agroalimentare la filiera di riferimento in Europa. L’Italia deve avere l’ambizione di farlo e non deve lasciare ad Anuga o al Sial lo spazio per essere leader europei. Quindi dobbiamo fare due cose: essere credibili nell’offerta e fare sistema“.

A questo punto le voci di una maggior integrazioni tra le manifestazioni milanese e parmense prendono nuova consistenza.

Si tratta ora di vedere in che direzione si andrà essendo molti gli scenari aperti. Si va, infatti, dalla fusione delle due manifestazioni in una sola (che probabilmente per ragioni logistiche potrebbe esser basata a Milano) a forme di integrazioni tra le due società fieristiche con lo scambio di compartecipazioni o all’ingresso di una nel capitale sociale dell’altra magari con una quota certamente minoritaria, ma comunque significativa. 

In ogni caso il cammino non sarà facile dovendosi superare resistenze e logiche politiche e campanilistiche. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *