Serena Wines: bollicine in primo piano

Serena Wines 1881, la storica cantina coneglianese appartenente alla famiglia Serena, celebre per l’ottima qualità del proprio Prosecco in tutte le versioni, è da svariati anni proprietaria dello Chateau De Rilly dove viene prodotto il rinomato Champagne De Vilmont.

“Anche quest’anno -dichiara Luca Serena, Ad dell’azienda- abbiamo rinnovato la nostra partecipazione al Modena Champagne Experience, la più grande manifestazione italiana dedicata alle bollicine francesi, dove domenica 10 e lunedì 11 ottobre come protagonista abbiamo proposto il nostro Champagne De Vilmont, offerto in degustazione guidata sfidando i palati più esigenti alla ricerca dei profumi e degli aromi tipici del metodo classico d’oltralpe.

La nostra linea di Champagne prevede 5 referenze: 

Brut grande réserve premier cru, Brut blanc de blancs e Brut rosé sono freschi di restyling, e si presentano oggi, in post pandemia, vantando un’etichetta moderna e pulita ancora più efficace nel comunicare l’eccellente qualità. A questi tre vini si aggiungono due prestigiosi millesimati: la Cuvée Prestige brut millésime e la Cuvée Prestige brut rosé millésime. Entrambi affinati in cava per un periodo di 4 anni, con uve Chardonnay al 60%, Pinot Nero al 40%. D’aspetto nobile e dorato,  perlage fitto e persistente, al naso presenta note fruttate di agrumi, sentori di vaniglia e miele d’acacia per un bouquet aromatico, equilibrato e armonico.

In bocca risulta tutta la sua potenza, rotonda e fresca, come sensazione finale percepita dal palato”.

Gli Champagne De Vilmont prendono vita nello Château ubicato nella deliziosa località di Rilly La Montagne, nella zona AOC che dista solo pochi chilometri dalla celeberrima Reims, dove le vigne dello Champagne rivestono i fianchi delle colline circostanti. Il terroir particolare dona alla vite le condizioni più propizie per assicurare l’eccellenza agli Champagne De Vilmont. 

“Ma è nelle caves scavate nel gesso sotto allo Château -precisa Luca Serena- che lo Champagne De Vilmont affina le sue caratteristiche più interessanti, in particolare l’inconfondibile perlage. Si tratta di oltre 3500 metri di gallerie sviluppate su ben 4 livelli, il più profondo dei quali raggiunge i -47 metri. Ciò garantisce quella costanza di condizioni indispensabile per un ottimo vino: temperatura costante di 10°C, umidità pari all’80%. Al loro interno lo Chef de cave offre il suo imprescindibile contributo perpetuando il rituale controllo del remuage delle bottiglie sui pupitres, ulteriore pregio delle Cuvée”.

Il mondo delle bollicine non smette di stupire e, se da un lato il Prosecco prosegue le sue performance incredibili, trainate anche dallo strepitoso successo internazionale della nuova versione Rosé DOC, dall’altro non mancano gli apprezzamenti per altre tipologie di spumante. Tra queste va certamente annoverato il nobile Champagne che a Modena, una volta in più, ha dimostrato di non aver perso il proprio appeal.

Serena Wines 1881, punta sempre più forte sul nuovo brand e nell’anno del 140° genetliaco, ha in serbo altre interessanti iniziative legate al mondo della ricerca, dell’innovazione, dell’arte e dello sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *