TUTTOFOOD lancia Milano come hub dell’agroalimentare italiano

Con il convegno sul tema “Innovazione e Sostenibilità per l’industria del Food e dell’Ospitalità” sono stati inaugurati alla Fiera di Milano TuttoFood e Host.
Tra i vari intervenuti Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia, ha sottolineato l’importanza di Milano come hub strategico per l’agroalimentare italiano. Un endorsement a Tuttofood ripreso anche da Ettore Prandini, presidente di Coldiretti, che ha sottolineato come oggi più che mai occorre puntare su manifestazioni internazionali. Un chiaro invito alla politica che deve privilegiare queste ultime e non gli eventi regionali.
intervenuti anche Carlo Maria Ferro, presidente Agenzia Ice, Maurizio Martina, vicedirettore generale della FAO. e Attilio Fontana, presidente Regione Lombardia.

Le conclusioni al Ministro del Turismo.
“Chiediamo di estendere da tre mesi a un anno il visto turistico, in modo da intercettare questa forma di turismo particolare, che è quella dei nomadi digitali, che in futuro avrà un’importanza particolare.”, ha detto Massimo Garavaglia secondo cui “il mercato del lavoro sta cambiando, lo smartworking non è solo settimanale ma anche annuale. Ci sono multinazionali che dicono ai loro dipendenti di stare in smartworking per un anno. E se tu vuoi lavorare in Italia e hai un permesso di soggiorno di tre mesi non lo puoi fare”.

Tra le novità di questa edizione abbiamo TUTTOFRUIT, area dedicata al fresco ortofrutticolo e alle innovazioni della IV e V gamma, che integra gli ultimi settori lanciati come TUTTOHEALTH, TUTTODIGITAL e TUTTOWINE. Continua anche il consolidamento di settori storici come TUTTODAIRY, TUTTODRINK, TUTTOFROZEN, TUTTOGROCERY, TUTTOHEALTH, TUTTOMEAT, TUTTOOIL, TUTTOPASTA, TUTTOSEAFOOD, TUTTOSWEET, TUTTOWORLD.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *