Il Natale 2021 di Col Vetoraz

La festa tradizionalmente più importante dell’anno sarebbe assolutamente impensabile priva dei brindisi di auguri. Anche in questo Natale, sulle tavole italiane, le bollicine superiori non mancheranno di esprimere l’eccellenza di sempre attraverso le tre parole chiave che da sempre identificano il segreto della piacevolezza dei vini di Col Vetoraz; equilibrio, armonia, eleganza.

Come quella che si trova in queste due referenze che suggeriamo per le giornate di festa.

Il Valdobbiadene DOCG Cuvée 5 Extra Brut, frutto di 25 anni di esperienza, ottenuto dalla selezione di 5 vigne scelte su 102 tra le colline pedemontane del Conegliano-Valdobbiadene DOCG. Ognuna di queste uve possiede specifiche peculiarità, vengono vinificate separatamente, e solo poi unite per ottenere un insieme di profondo spessore da cui si ottiene la cuvée. Pur con un basso residuo zuccherino, solo 5 g/l, questo vino riesce a conservare espressioni rotonde.

Abbinamento: ideale con gli antipasti, specie di pesce, si abbina perfettamente ad esempio a un Blinis con panna acida e caviale oppure a un Filetto di salmone con salsa Mornay,

Il Valdobbiadene DOCG Millesimato Dry, vino suadente elegante e complesso, dal fine perlage, con una invitante vena agrumata che ben delinea l’olfatto, seguita da sentori di frutti come pesca bianca, pera, fiori bianchi ed erbe aromatiche a confermarne la tipicità. La sua carbonica cremosa e la spiccata freschezza sono in perfetto equilibrio con la dolcezza degli zuccheri e la persistenza in bocca è perfetta. Protagonista dei momenti di brindisi, è uno spumante ideale per concludere un pasto ma riesce ad adattarsi bene anche ad altri momenti della giornata.

Abbinamento: ottimo con Pesche bianche al forno (mezze pesche scavate e farcite con un composto di polpa di pesca, amaretti, cacao e burro).

Col Vetoraz Spumanti S.p.A.

Situata nel cuore della Docg Valdobbiadene, la cantina Col Vetoraz si trova a quasi 400 mt di altitudine, nel punto più alto dell’omonimo colle, parte delle celebri colline del Cartizze da cui ha origine questo vino pregiato. E’ proprio qui che la famiglia Miotto si è insediata nel 1838, sviluppando fin dall’inizio la coltivazione della vite. Nel 1993 Francesco Miotto, discendente di questa famiglia, assieme all’agronomo Paolo De Bortoli e all’enologo Loris Dall’Acqua hanno dato vita all’attuale Col Vetoraz, una piccola azienda vitivinicola che ha saputo innovarsi, crescere e raggiungere in 25 anni il vertice della produzione di Valdobbiadene Docg sia in termini quantitativi che qualitativi, con oltre 2.200.000 kg di uva Docg vinificata l’anno da cui viene selezionata la produzione di 1.250.000 di bottiglie. Grande rispetto per la tradizione, amore profondo per il territorio, estrema cura dei vigneti e una scrupolosa metodologia della filiera produttiva e della produzione delle grandi cuvée, hanno consentito negli anni di ottenere vini di eccellenza e risultati lusinghieri ai più prestigiosi concorsi enologici nazionali ed internazionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *