Apicoltura Piana presenta la sua nuova linea

Con l’arrivo del freddo, il tuo alleato più dolce è certamente il miele, da utilizzare come dolcificante nelle bevande calde o come sorgente di energia per sconfiggere i brividi.  A questo proposito, in vista del Natale, l’azienda bolognese Apicoltura Piana presenta la sua nuova linea, frutto di oltre 118 anni di storia e di lavoro con le api e con il miele, per portare sul mercato la dolcezza del Millefiori e dell’Acacia, il gusto intenso del Castagno, i profumi dei fiori d’Arancio o le note aromatiche del Tabacco.

Ad una selezione di mieli esteri Piana Miele abbina una gamma 100% Made in Italy nei gusti floreali Millefiori, Acacia, Arancio e Castagno.
La linea è disponibile in diversi formati. Per quanto riguarda il vasetto classico in vetro la scelta comprende il 250 g, il 400 g o il 500 g. L’azienda però sta promuovendo in modo particolare la pratica confezione Squeeze con il dosatore in plastica (disponibile nei formati 240 g e 380 g), molto utile da portare in tavola per dosare il miele senza bisogno di posate.

Il Millefiori è un miele dolce e delicato, dalla consistenza fluida. Il suo colore è ambrato e presenta caratteristiche peculiari derivanti dal luogo in cui viene prodotto, perciò risulta sempre diverso. Ingrediente ideale per dolci e pasticceria, è perfetto anche sciolto nelle bevande calde.  

Il Castagno è un miele liquido dal sapore intenso e deciso, con note caramellate e pungenti. Il suo colore è ambrato, tendente al rosso. Ideale con sapori forti e decisi anche, e soprattutto, con il salato.  

Il miele d’Acacia è dolce con un aroma fiorito dal colore giallo paglierino. Molto utilizzato in pasticceria, ottimo soprattutto spalmato su pane, biscotti e fette biscottate per la sua delicatezza e il suo equilibrio aromatico.

L’Arancio è un miele fluido e fruttato, con note agrumate. Ingrediente perfetto per ricette calde, fredde, dolci e salate. Ideale per guarnire arrosti, contorni caramellati e per accompagnare croccanti fritture dolci e agro-dolci.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *