McDonald’s esclude forti aumenti prezzi

L’amministratore delegato di McDonald’s Italia, Dario Baroni, esclude “aumenti selvaggi” dei prezzi dei propri prodotti come conseguenza dei rincari di materie prime, costi energia e trasporti. “Noi vogliamo confermare la nostra leadership nell’accessibilità quindi non andremo sicuramente a effettuare o raccomandare aumenti selvaggi sul nostro assortimento”, ha detto a margine della conferenza stampa Dal campo al vassoio” a Milano. 
Baroni, tuttavia, non ha escluso possibili ritocchi al rialzo dei prezzi finali anche perchè sono “i licenziatari che operano nei nostri ristoranti i responsabili finali del prezzo praticato ai consumatori. Noi operiamo delle raccomandazioni e loro poi sono liberi di implementarle o meno”. “La nostra strategia – ha ribadito – ha come caposaldo l’accessiblità dei nostri prodotti a tutte le tasche: questa cosa è nel nostro Dna e non verrà assolutamente cambiata, quindi è ovvio che nel momento in cui ci sarà una inflazione a 360 gradi delle materie prime, costi energia noi andremo a fare ricerche di mercato per capire quale è livello di aumento accettabile per i nostri clienti e andremo a posizionarci un po’ sotto”. Al momento “non so le nostre raccomandazioni quale aumento recepiranno perchè non ci sono i numeri”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *