Federcuochi: aumenti energia colpo mortale per ristorazione

“Con i rincari shock delle bollette di luce e gas si dà il colpo di grazia alla ristorazione”. Federcuochi commenta così “gli spropositati” aumenti che dal 1° gennaio gravano su ristoranti e strutture ricettive, già fortemente colpiti dalle ulteriori restrizioni introdotte nel corso delle festività, che hanno determinato disdette last minute per oltre il 40%, costringendo di fatto molte imprese alla chiusura definitiva.

“Se un rincaro del 55% per l’elettricità e del 41,8% per il gas è già una sciagura per milioni di famiglie italiane – dichiara Federcuochi – lo stesso rincaro per il comparto della ristorazione – che per le stesse bollette paga migliaia di euro al mese – avrà un effetto devastante. Per non parlare dell’impatto sugli alimenti di prima necessità, in primis il pane, i cui prezzi sono già aumentati”. 

La Federazione italiana cuochi ricorda, inoltre, che migliaia di imprese si basano sulla conduzione familiare e il loro fallimento danneggerebbe fortemente interi nuclei familiari. 

“Il Governo ha messo in campo alcune valide soluzioni e bonus sociali per far fronte al problema, ma non basta. E’ ora di guardare al futuro, pianificando e investendo sulle nuove tecnologie per far fronte al fabbisogno energetico del nostro Paese”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.