Intesa Sanpaolo stanzia 10 milioni per Urbani Tartufi

Intesa Sanpaolo, Urbani Tartufi e Truffleland hanno sottoscritto un accordo di collaborazione per l’accesso al credito delle aziende facenti parte del processo distributivo del gruppo umbro, punto di riferimento del settore per tartufi, funghi e prodotti tartufati sui mercati mondiali. E’ stato messo a disposizione  un plafond di 10 milioni di euro per finanziare investimenti a lungo termine anche valorizzando il ricambio generazionale e i giovani imprenditori del settore.

Il progetto nasce dalla volontà di sostenere le piccole e medie imprese del territorio italiano legate alla filiera per superare le difficoltà legate alla pandemia ed accrescere, così, gli sbocchi nei vari mercati. Ne potranno beneficiare le aziende agricole distribuite su tutto il territorio nazionale.

Urbani Tartufi, nata nel 1852 con sede a Sant’Anatolia di Narco in provincia di Perugia, è un’impresa con diffusione capillare sia a livello nazionale che internazionale, mentre Truffleland è una società controllata da Urbani, specializzata nella produzione e vendita di piantine da tartufo micorrizate, nella realizzazione di impianti tartufigeni chiavi in mano, di tartufaie coltivate, con un team di esperti nel campo delle consulenze in tartuficoltura. 

Giammarco Urbani, Amministratore Delegato Urbani Tartufi sottolinea: “È un traguardo importante quello siglato con Intesa Sanpaolo per il tartufo italiano, un pilastro fondamentale per la tartuficoltura che potrà finalmente rappresentare una risposta per le giovani generazioni. Invece di essere costretti a lasciare il nostro paese, i giovani potranno dedicarsi a questa pratica fortemente redditizia che, grazie a Truffleland, ha valenza scientifica ed una riuscita garantita. La Urbani Tartufi si impegnerà inoltre ad acquistare tutti i tartufi raccolti al prezzo corrente di mercato con pagamento immediato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *