Milano e Parma sempre più vicine all’integrazione delle fiere del food

Trova sempre nuove conferme la notizia, da noi anticipata per primi, del lavoro in atto per un’integrazione delle fiere del food di Milano e Parma per arrivare a un evento assolutamente leader a livello internazionale.

Pur senza sbilanciarsi, come è ovvio in questi casi, Luca Palermo ammette che “Ci si stiamo lavorando”, L’amministratore delegato di Fiera Milano non smentisce, anzi…, la notizia appena apparsa sulle pagine parmensi di un quotidiano nazionale di una possibile integrazione con Fiere di Parma, la società che organizza la manifestazione dell’alimentare Cibus, a cui da anni il gruppo lombardo guarda con interesse, con l’obiettivo di creare una grande fiera italiana dedicata alla filiera agroalimentare in sinergia con la rassegna milanese Tuttofood, in grado di competere con le grandi fiere estere, dalla tedesca Anuga alla francese Sial.

Come anticipato proprio da Italian Food Today il progetto cui si sta guardando sia a Milano che a Parma non si limiterebbe solo allo sviluppo di sinergie tra i due grandi eventi dell’agroalimentare, ma si concretizzerebbe in una vera e propria operazione societaria con Fiera Milano che entrerebbe nella compagine sociale di Fiere di Parma attraverso un aumento di capitale riservato. Secondo lo schema allo studio Milano conferirebbe TuttoFood in cambio di un controvalore in azione di Fiere di Parma SpA.

E ora le parti mettono la cosa nero su bianco. “Le parti confermano che è in corso una serie di approfondite analisi da parte del management e dei rispettivi advisor, per configurare una ipotesi di partnership tra Fiera Milano e Fiere di Parma – è detto in una nota che precisa che “allo stato attuale la potenziale operazione non è stata ancora oggetto di delibera approvativa da parte degli organi delle rispettive società in quanto sono ancora in corso verifiche circa la fattibilità della stessa”.

Insomma lil processo di integrazione è di fatto partito, ma deve essere definito nei suoi particolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.