Tra gli stand di Cibus, alcune novità da domani in fiera a Parma

A Cibus 2022 da domani 3 a venerdì 6 alle Fiere di Parma  circa tremila aziende espositrici presenteranno agli operatori economici i loro prodotti, mille di questi innovativi, pronti a essere immessi sui mercati. 

Conserveitalia (padiglione 5 (stand H 010) presenta varie novigù tra cui il frullato proteico Valfrutta e Yoga Combì, mix da bere con frutta secca, la passata biologica e la polpa di pomodoro Valfrutta Green con packaging eco-sostenibili, la polpa Cirio climate neutral a emissioni zero per il mercato britannico, le nuove zuppe pronte Jolly Colombani a base di legumi, le fantasie di mais Buonmix Valfrutta. E ancora la gamma di succhi Yoga Optimum senza zuccheri aggiunti e il succo Derby Blue Difesa per i bar, con vitamine e zinco che aiutano a proteggere l’organismo.

Surgital partecipa con una importante preview: le Linguine di verdura, piselli e lenticchie, la prima pasta di verdura e legumi Laboratorio Tortellini ® – Alta Tradizione, e due novità di prodotto: le Mezzelune ricotta e spinaci con salsa al pomodoro, nuova referenza di piatti pronti monoporzione per il retail Piacere Mio!®, e le Orecchiette integrali alle cime di rapa, la prima pasta integrale della linea destinata a locali e bar Fiordiprimi®. Tutte potranno essere degustate allo stand, preparate nella cucina interna dagli chef di De Gusto, supportati nella gestione della sala da docenti e studenti dell’Istituto Alberghiero Bartolomeo Scappi di Castel San Pietro. A Cibus sarà fatta degustare anche la recente novità Scrigni® con “Gorgonzola DOP” e Cioccolato Ruby, l’ultima sorprendente referenza del top brand di pasta fresca surgelata Divine Creazioni®, lanciata in occasione del progetto Confondente con il relativo concorso “DIVINE RUBY, Vince chi Rosa”.

Vitavigor preenta i soffietti “Cacio & Pepe” e “Alla Diavola” della linea VitaPop. I mini-soffietti VitaPop nella versione “Cacio & Pepe” (prodotto da forno di tipo “0” con pecorino, pepe e salati in superficie, e 100% olio extra vergine d’oliva) e “Alla Diavola” (con peperoncino in polvere e olio extra vergine d’oliva), sono ora disponibili anche nei formati secchielli da 1kg, e in busta da 80g per i banconi del canale Ho.Re.Ca e dei bar, sia per la mescita sia per il libero servizio. “Invece per il canale foodservice / mense scolastiche – conclude Federica Bigiogera – abbiamo approntato i mini-grissini classici in monoporzione da 25g, formato richiesto dagli economati delle scuole, che ricercano un prodotto salutare e “sicuro” per i loro alunni”.

Melegatti presenta varie novità di prodotto come il Croissant classico, il Pandoro Pistacchio, un pandoro con pasta 100% di pistacchio nell’impasto e gocce di cioccolato bianco, farcito con crema di pistacchio, la nuova Linea Cacao-Trace, con tre referenze di panettone farcito realizzate con il cioccolato fondente Cacao Tracce: si tratta di Panettone Cioccolato & Pera, il Panettone Cioccolato & Ciliegia e il Panettone Cioccolato & Caramello. Per questa nuova linea il packaging presenta elementi di distintività che valorizza anche a livello cromatico il cioccolato fondente.

Granoro presenterà in anteprima il nuovo linguaggio di marca durante uno degli eventi più importanti del settore. L’obiettivo della strategia di rebranding di Granoro è comunicare la propria pasta intesa come un prodotto semplice e comune che, grazie all’esperienza, l’innovazione e all’eccellenza delle materie prime con cui viene creata, diventa un capolavoro di sapore. Il nuovo linguaggio si incaricherà di veicolare i valori della marca attraverso una serie di touch-point. La semplicità che diventa arte, il gusto per la componente materica, la capacità artigiana sono alla base del nuovo linguaggio di Granoro, a partire dal packaging system della Linea Dedicato.

Monini porta al Cibus di Parma la magia di Van Gogh, con una Limited Edition – nata in collaborazione con il Van Gogh Museum di Amsterdam – che fa incontrare arte e creazione culinaria. Tre lattine da collezione, che si aggiungono a quelle storiche del Centenario dell’azienda, perché anche in cucina serve il giusto abito. Contenuto e contenitore (sostenibile), qualità e bellezza, ma anche servizio a favore di un consumatore alla costante ricerca di un quid in più.  Presso lo stand Monini andranno in scena le innumerevoli variazioni sul tema extravergine: dalla fantasia degli oli aromatizzati, una nicchia ad alto servizio in crescita a doppia cifra sui mercati stranieri, alla qualità superiore delle Monocultivar. Posto d’onore per la Monocultivar Coratina Bio, appena eletta miglior extravergine al mondo del 2022, al prestigioso EVOOLEUM Award.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.