Ferrara: De.co. per il Mandurlin dal Pont

Ferrara ha una nuova specialità a marchio De.C.O., la Denominazione comunale di origine nata l’anno scorso. Si tratta del Mandurlin dal Pont di Pontelagoscuro. Il biscotto tradizionale – a base di mandorle, albume d’uovo, zucchero e farina che, cotto in forno, assume la forma di cupolette di meringa irregolari, di colore nocciola dorato, costellate di mandorle croccanti – da oggi esibisce il marchio territoriale.
La rinascita post bellica dell’antica tradizione del Mandurlin dal Pont si deve a due artigiani che ne hanno traghettato, fino ai nostri giorni, la tradizione: Giovanni Orazio Ferraguti ed Ennio Perboni. Si suppone che la nascita del dolce tipico sia riconducibile alla metà del 1800. Secondo una leggenda, la ricetta sarebbe stata coniata in occasione della visita (1857) di Papa Pio IX nella frazione ferrarese. In base a un’altra ipotesi, più accreditata, l’invenzione risale a inizio ‘900 ed è ascrivibile al garzone del gelataio del Caffè Apollo che ebbe l’idea di riutilizzare le chiare d’uovo avanzate dalla preparazione dei gelati. Oggi il Mandurlin è celebrato ogni anno, a Pontelagoscuro, in occasione della fiera di Santa Teresa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link