Gelati Algida-Barilla: adesso Gocciole e Togo

Prosegue la collaborazione tra Algida e Barilla nei gelati confezionati.
Ora entrano nel mercato due prodotti icona del gruppo alimentare di Parma, entrambi a marchio Pavesi: le Gocciole che contano 40 milioni di confezioni vendute nell’ultimo anno e 8,5 milioni di famiglie acquirenti, e i Togo. Nel primo caso il frollino da prima colazione diventa un biscotto-gelato dalla distintiva forma a goccia, prodotto nello stabilimento di Caivano (Napoli), dove c’è una capacità produttiva giornaliera di oltre 5 milioni di gelati e più di 300 diverse referenze destinate al mercato italiano, europeo, americano e australiano. Nel secondo diventa uno stecco gelato prodotto invece a Reggio Emilia. 
I nuovi gelati contengono cacao proveniente da World cocoa foundation, un’organizzazione che, attraverso progetti di sviluppo condivisi, ha lo scopo di connettere i Paesi produttori con i Paesi utilizzatori per definire e garantire standard di lavorazione con attenzione alle condizioni di lavoro. Per la produzione viene acquistata il 100% di energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili. Gli stecchi sono preparati con latte fresco italiano e cacao sostenibile certificato Rfa. 

Gocciole e Togo si aggiungono agli altri cinque gelati lanciati negli scorsi mesi, nati a seguito dell’accordo strategico tra Algida e Barilla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.