I vini italiani con Vinitaly in Cina

È in corso nel sud della Cina, e durerà fino al 2 luglio, Food & Wine Journey – Introducing italian culinary excellencies, il primo roadshow dedicato all’eccellenza agroalimentare italiana organizzato da ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), da Camera di commercio italiana in Cina e dalle sedi di Veronafiere (Shenzhen e Shanghai) nel paese asiatico che, con la rassegna di proprietà Wine to Asia, ne curano la segreteria operativa.

L’evento, iniziato a Guangzhou lo scorso 24 giugno e andato in scena ieri a Dongguan con la partecipazione di 150 operatori tra cui i leader delle associazioni catering, wine and spirits e ristoratori, coinvolge le regioni del Guangdong, Fujian e Hunan e farà tappa a Changhsha il 30 giugno, a Xiamen il 2 luglio e a Shenzhen sempre in luglio. Agli appuntamenti intervengono oltre 50 cantine, 20 importatori di vino e 10 eccellenze alimentari del Belpaese, presentate da chef italiani e cinesi a distributori, buyers, operatori horeca e media. Le aziende presenti al roadshow hanno aderito a Vinitaly Chengdu e parteciperanno anche a Wine to Asia, la manifestazione dedicata ai professionisti del settore vinicolo di Asia e Pacifico, dal 26 al 28 agosto 2022.Gli uffici di Veronafiere a Shanghai e Shenzhen ricoprono il ruolo di segreteria operativa di Food & Wine Journey – Introducing italian culinary excellencies, andando a consolidare la propria presenza nell’area cinese della Great Bay, in un mercato in lenta ripresa che interessa un bacino di 200 milioni di abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.