NaturaSì emette prestito obbligazionario da 10 milioni

NaturaSì ha deciso di emettere un prestito obbligazionario di 10 milioni di euro che sarà remunerato in buoni spesa da spendere nei negozi della rete distributiva di prodotti biologici. Questo nuovo strumento finanziario consentirà di supportare le aziende, gli agricoltori e le filiere corte che hanno deciso di puntare sul comparto.

Nel concreto, il prestito obbligazionario prevede un tasso di interesse netto del 3% annuo erogato in buoni spesa. Attualmente NaturaSì conta 364 negozi e una rete di circa 300 aziende agricole biologiche collegate. Le somme raccolte con il prestito saranno impiegate da EcorNaturaSì per supportare le aziende agricole (50%) e le aziende di trasformazione (40%) nel migliorare le proprie strutture e fare investimenti a medio termine. Una parte del prestito, il 10%, invece verrà destinata alla ricerca e alla formazione di agricoltori, oltre ad accompagnare i più giovani a svolgere la propria attività nell’ambito dell’agricoltura biologica. Non è previsto l’utilizzo della provvista derivante dal prestito per sopperire alle esigenze finanziarie dell’azienda che trimestralmente pubblicherà sul proprio sito le modalità di impiego delle somme raccolte.

Il titolo si potrà sottoscrivere negli uffici di sottoscrizione NaturaSì e presso tutte le filiali di Banca Etica che riveste il ruolo di collocatore. Le obbligazioni hanno un valore nominale di 2.500 euro e il prestito ha durata di quattro anni. Le obbligazioni incorporano il diritto al rimborso alla pari del capitale alla data di scadenza del prestito e al pagamento degli interessi, nella misura del 4,054% lordo annuo, pari al 3% netto, che verranno corrisposti unicamente in buoni spesa, da utilizzare presso la rete commerciale, fisica e online, di NaturaSì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *