Sanpellegrino sospende produzione per carenza anidride carbonica

Anche Sanpellegrino, marchio di acque minerali e bibite del gruppo Nestlé, ha problemi di approvvigionamento di anidtride carbonica. Per questo è costretta a sospendere la produzione per un paio di giorni nel suo stabilimento di di Ruspino (a San Pellegrino Terme, nella bergamasca). “Nonostante il generalizzato problema di carenza delle materie prime che coinvolge tutti i settori e il protrarsi della situazione di estrema difficoltà dei produttori di CO2, continueremo a ricercare nuove linee di approvvigionamento, per ritornare il prima possibile al normale flusso di produzione”, fa sapere il Gruppo Sanpellegrino.
Analogo provvedimento è già stato preso da Acqua Panna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.