Calano le vendite dei prodotti a base vegetale

I succedanei di carne a base vegetale stanno vivendo un periodo di crisi. La crescita della domanda si è fermata da inizio anno e in alcuni paesi, come gli Stati Uniti, segna anche andamento negativo. 

In Gran Bretagna nei primi otto mesi del 2022, la crescita delle vendite di carni plant based è stata solo del +2,5%, confermando un rallentamento (+40% nel 2020, +14% nel 2021). Stessa sorte negli Usa, dove  le vendite sono diminuite dello 0,4% fino all’inizio di agosto, dopo essere scese dello 0,5% lo scorso anno (mentre erano aumentate del 46% nel 2020).

Le ragioni di tale situazione vanno ricercate nell’attuale difficile fase congiunturale che vede il potere di acquisto dei consumatori in diminuzione. E a farne le spese sono vari generi tra cui quelli a base vegetale che sono generalmente più cari di quelli a base di carne. 

Beyond Meat, il colosso del settore, ha visto il valore delle azioni perdere valore e sta programmano la riduzione di circa il 5% degli attuali 1.400 dipendenti per far fronte alle minori entrate e ai conseguenti possibili problemi di liquidità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.