Il biodistretto migliore d’Europa è quello del Cilento

Il miglior distretto bio d‘Europa è campano e si tratta di quello del Cilento. Lo ha stabilito ‘Organic awards’, un nuovo premio destinato alle eccellenze europee nella filiera del biologico, assegnato, fra gli altri, dal Comitato europeo delle Regioni e dalla Commissione.

Il bio distretto del Cilento, associazione no profit che coinvolge 100 comuni campani, quasi 14 mila ettari, circa 270 mila abitanti e oltre mille imprese agricole biologiche certificate, è stato premiato in quanto “si caratterizza per la produzione sostenibile di cibo a favore della biodiversità, della conservazione del suolo e della protezione delle acque, ma anche per  lo sviluppo di filiere corte, aumentando il consumo di alimenti prodotti localmente”. Inoltre, “collega tutte queste attività con iniziative turistiche e permette la creazione di posti di lavoro”. 

“La Regione Campania lavora in modo instancabile per favorire percorsi di razionalizzazione della presenza dei distretti, agevolando il collegamento con le istanze territoriali e il rafforzamento delle filiere produttive”, ha commentato l’assessore campano all’Agricoltura e membro del CdR, Nicola Caputo, per il quale questo premio è “il giusto riconoscimento a un territorio ricco di risorse e di attori che costruiscono eccellenze, innovazione e sostenibilità”. Le congratulazioni sono arrivate anche dal presidente del Comitato, Vasco Alves Cordeiro, che auspica: “il bio-distretto Cilento ci mostri la strada verso un’Europa più sostenibile”.

La cerimonia di consegna si è svolta a Bruxelles durante la Giornata europea dedicata al biologico, alla presenza del commissario per l’Agricoltura Janusz Wojciechowski. Ha ritirato il premio il presidente del bio-distretto, Emilio Buonomo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *