La Casearia Carpenedo trionfa all’International Cheese&Diary Award

I formaggi de La Casearia Carpenedo passano di trionfo in trionfo in giro per il mondo! 

All’International Cheese&Dairy Award, il più importante concorso inglese del
settore che ogni anno riunisce oltre cinquemila produttori da tutto il
mondo, e che nel 2022 ha festeggiato la sua 125° edizione, sono ben due le
Medaglie d’Oro ricevute. 

Il Blu61® nella categoria miglior erborinato italiano (non Gorgonzola),
mentre il BluGins® come miglior erborinato italiano con alcohol.  

Il Blu61® è un erborinato di latte vaccino pastorizzato, affinato in vino
Raboso passito veneto IGT con un top di mirtilli rossi in crosta. Peculiare
per la sua eleganza ed armonia, ha una pasta cremosa con venature diffuse di
colore verde-blu dovute all’erborinatura, sprigiona una sorprendente
sinfonia di profumi e ha un gusto intenso ma equilibrato e mai pungente nel
sapore di frutti rossi e nella struttura dal sentore tipicamente dolce del
Raboso passito. Si abbina bene con vini passiti rossi. 

Il BluGins® nasce dall’idea originale e di abbinare i formaggi ai cocktails,
ed é il primo formaggio erborinato al mondo lavorato con il Gin, a seguito
di un lungo percorso di ricerca e innovazione, tra prove di affinamento e
degustazioni. Grazie alla felice collaborazione con Roberto Marton,
produttore trevigiano del Roby Marton Gin, viene creato questo intrigante
erborinato da latte vaccino che sposa perfettamente uno dei distillati più
amati al mondo. Un prodotto contemporaneo dal gusto innovativo, la cui
suadenza e sinuosa cremosità si fondono nella piccante speziatura e
balsamica freschezza dettata dal Gin.  

La sapiente maestria artigiana, un’expertise di oltre 60 anni nell’arte
dell’affinamento, il rispetto e la cura con cui viene lavorata la materia
prima da cui hanno origine i formaggi Carpenedo, sono gli ingredienti
vincenti che sostengono ogni risultato, in Italia e nel mondo. 

La Casearia Carpenedo 

La Casearia Carpenedo, riconosciuta come primo laboratorio di affinamento di
formaggi in Italia, nasce dalla grande visione creativa del suo fondatore
Antonio Carpenedo, fin da bambino animato da una fortissima passione.
Quella sviluppata da Carpenedo, lavorando materie prime selezionate con cura
e regalando profumi e sentori unici, è una vera e propria arte, una
narrazione ogni volta diversa, frutto di una estrema sensibilità e amore per
la famiglia e per la vita. La storia dell’azienda ha inizio nei primi del
1900 quando suo padre Ernesto Carpenedo iniziò come “casoin” (in dialetto
veneto, pizzicagnolo), in un negozio di alimentari a Preganziol (Treviso).
Il figlio cresce nella bottega del padre e negli anni ’60 inizia a gestire
un piccolo caseificio in provincia di Treviso dove con l’aiuto di un amico
tecnico casaro impara l’arte del formaggio da autodidatta. Nel 1965 Antonio
fu uno dei primi ad esportare fuori dalla provincia di Treviso e poi in
altre regioni la “Casata Carpenedo” oggi conosciuta ed apprezzata come
Casatella Trevigiana Dop. Il ’76 segna l’inizio di un’altra avvincente
sfida, quella di affinatore, con la riscoperta di un’antica tradizione
contadina della zona del Piave, ossia riporre il formaggio sotto le vinacce
durante la vendemmia. Fu allora che si iniziarono a produrre le prime forme
di formaggio affinato in vino e vinaccia con il nome di Ubriaco, che divenne
un marchio registrato di proprietà esclusiva dell’azienda. Da allora Antonio
esprime a pieno la sua innata creatività e forte visione trasformando
l’azienda nel primo laboratorio di affinamento caseario riconosciuto in
Italia. Dall’utilizzo delle vinacce, passa alla sperimentazione di nuovi
ingredienti come fieno, foglie di noce, pepe, spezie, birra, liquori e molti
altri che oggi compongono il vasto repertorio dei “Formaggi di Cantina”.
Oggi l’azienda è guidata dai figli Ernesto, Direttore di Produzione ed
Alessandro, Direttore Commerciale che con grande impegno e caparbietà sono
riusciti ad inserirsi nel mercato internazionale, tanto che i loro prodotti
oggi sono presenti in 25 paesi nel mondo. 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *