Governo Meloni: a Francesco Lollobrigida Agricoltura e Sovranità alimentare

Il Ministro Francesco Lollobrigida

Francesco Lollobrigida è il nuovo ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare. (nuova denominazione assunta dal MIPAAF nel Governo di Giorgia Meloni) Dopo la conferma della designazione a capogruppo di FdI, incarico ricoperto negli ultimi quattro anni, l’esponente di Fratelli d’Italia è stato designato dalla premier Giorgia Meloni per il nuovo incarico in un dicastero che ha anche cambiato la sua denominazione.

Lollobrigida, 50 anni, militante di destra di lungo corso, è cognato di Giorgia Meloni. È infatti sposato con Arianna Meloni, militante di Alleanza Nazionale, nonché sorella di Giorgia, e ha due figlie. Nato a Tivoli, vive a Roma, dove si è laureato in giurisprudenza. È pronipote di Gina Lollobrigida

Entrato in politica fin da giovanissimo nel Fronte della Gioventù, l’organizzazione giovanile del Movimento Sociale Italiano, ha poi guidato l’organizzazione missina nella Provincia di Roma fino al 1995. Ha svolto il servizio militare in Aeronautica. In seguito è stato consigliere comunale a Subiaco, consigliere provinciale di Roma, poi assessore allo sport, cultura e turismo del comune di Ardea, e Consigliere regionale nel Lazio. Nel 2008 diventa presidente di Alleanza Nazionale nella sezione provinciale di Roma e dal 2010 al 2012 del Popolo della Libertà (PdL). Dal 2010 al 2013 è stato assessore con deleghe regionali alla mobilità e ai trasporti nella giunta regionale del Lazio di Renata Polverini. 
Quando Giorgia Meloni Ignazio La Russa e Guido, Crosetto, hanno fondato Fratelli d’Italia nel 2012, Lollobrigida è stato uno dei primi ad aderire al nuovo progetto politico. Ha fatto il suo ingresso nelle istituzioni nazionali nel 2018, venendo eletto come deputato per FdI, di cui è diventato capogruppo – carica poi confermata il 18 ottobre scorso.

A Lollobrigida sono aggiunti auguri e felicitazioni da parte di varie componenti del mondo agroalimentare.

FederBio dà il benvenuto al nuovo Ministro Francesco Lollobrigida, che ha assunto l’incarico del dicastero rinominato “dell’Agricoltura e della Sovranità Alimentare”, con il quale si augura di iniziare una proficua collaborazione che affronti i temi strategici legati al mondo del biologico. La nuova denominazione declinata secondo l’interpretazione fornita dalla FAO come sistema alimentare fondato sull’autodeterminazione e la valorizzazione delle produzioni locali, la sostenibilità e la giustizia sociale è pienamente coerente con i principi dell’agroecologia e delle produzioni biologiche”.

Positivo anche il commento di Carlo Petrini di Slow Food secondo cui “la sovranità alimentare è un obiettivo da perseguire”.

Filiera Italia augura buon lavoro all’intero esecutivo guidato da Giorgia Meloni ed al neo ministro dell’Agricoltura e della  Sovranità alimentare, Francesco Lollobrigida. “Un Ministero centrale che dovrà gestire fondi e partite importanti per il futuro del settore – ha detto il consigliere delegato della fondazione, Luigi Scordamaglia – siamo certi che il nuovo ministro, che ha già mostrato di condividere l’impegno e la determinazione delle nostre battaglie, ci consentirà di vincere la sfida di mettere il settore al centro della crescita del Paese”. Sulla nuova denominazione del ministero, Scordamaglia aggiunge ” Bene, sottolineare il tema relativo alle competenze sull’intera filiera e sulla  sovranità alimentare che riporta, come da noi sempre richiesto, al centro l’enorme e insostituibile valore della produzione nazionale in un’ottica di apertura ad un commercio internazionale basato su regole uniformi e condivise, prendendo atto della sconfitta di un modello di globalizzazione senza regole, il cui fallimento – dal cibo all’energia – è sotto gli occhi di tutti”

LA COMPOSIZIONE DEL GOVERNO

Ministeri con portafoglio: 

AFFARI ESTERI: Antonio Tajani che sarà anche vicepremier

INTERNO: Matteo Piantedosi

GIUSTIZIA: Carlo Nordio

DIFESA: Guido Crosetto

ECONOMIA: Giancarlo Giorgetti

IMPRESE E MADE IN ITALY: Adolfo Urso

AGRICOLTURA E SOVRANITA’ ALIMENTARE Francesco Lollobrigida

AMBIENTE E SICUREZZA ENERGETICA: Gilberto Pichetto Fratin 

INFRASTRUTTURE E MOBILITA’ SOSTENIBILI: Matteo Salvini che sarà anche vicepremier

LAVORO E POLITICHE SOCIALI: Marina Calderone

ISTRUZIONE E MERITO: Giuseppe Valditara

UNIVERSITA’ E RICERCA: Anna Maria Bernini

CULTURA: Gennaro Sangiugliano

SALUTE: Orazio Schillaci

TURISMO: Daniela Santanché  

Ministeri senza portafoglio:

RAPPORTI CON IL PARLAMENTO: Luca Ciriani

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: Paolo Zangrillo

AFFARI REGIONALI E AUTONOMIE: Roberto Calderoli

SUD E MARE: Sebastiano Musumeci

SPORT E GIOVANI: Andrea Abodi

FAMIGLIA, NATALITA’ E PARI OPPORTUNITA’: Eugenia Roccella

DISABILITA’: Alessandra Locatelli

RIFORME: Elisabetta Casellati

AFFARI EUROPEI, COESIONE TERRITORIALE E PNRR: Raffaele Fitto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *