Con Wilderness Trail Distillery Campari si rafforza nel mercato dei bourbon

Campari Group ha concluso un accordo per acquisire una quota iniziale del 70%, e nel 2031 la restante quota del 30%, del capitale di Wilderness Trail Distillery. Lo ha comunicato la Società. 
Wilderness Trail Distillery, situata a Danville, Kentucky, Stati Uniti, “è stata fondata nel 2012 – si legge in una nota diffusa dal Campari – come distilleria artigianale premium con l’obiettivo di produrre bourbon e rye whiskey di altissima qualità. Facendo leva su un’infrastruttura operativa avanzata e versatile, nel 2018 i fondatori hanno lanciato due espressioni proprietarie premium Wilderness Trail: Wilderness Trail Bourbon e Wilderness Trail Rye Whiskey. La gamma di prodotti è stata elevata ulteriormente con l’introduzione di una linea d’alta gamma di bourbon silver label invecchiato sei e otto anni per un gusto più intenso e maturo. Il prezzo medio di vendita va da USD55 per Wilderness Trail Bourbon, per la bottiglia da 75cl, a USD75 e oltre per le espressioni di bourbon invecchiate sei e otto anni”. 

Bob Kunze-Concewitz, Chief Executive Officer di Campari Group, ha spiegato: “Siamo molto entusiasti di acquisire una partecipazione di maggioranza nella prestigiosa distilleria Wilderness Trail Distillery. Integrando il marchio Wilderness Trail, super-premium e in forte crescita, espandiamo e rendiamo ancora più premium il nostro portafoglio di bourbon, che si prepara a diventare il secondo maggiore asse di sviluppo di Campari Group dopo gli aperitivi. Inoltre, acceleriamo il nostro percorso di premiumisation, rafforzando ulteriormente il portafoglio RARE, la nostra divisione volta ad accelerare la crescita e a sfruttare il potenziale di una gamma selezionata di marchi ed espressioni super e ultra-premium nei nostri principali mercati”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *