Pallini aumenta il fatturato e annuncia nuovi prodotti

Pallini, la storica distilleria romana, l’unica ancora attiva nella capitale dai primi del Novecento, continua a crescere: sia in termini di fatturato, superando i 18 milioni del 2022 con un incremento del +17% e arrivando così a quota 21,5 milioni, sia in termini di espansione globale. Un importante contributo in tal senso è stato dato dal prodotto di spicco di casa Pallini, il Limoncello Pallini, diventato il limoncello premium più venduto al mondo, con un market share global a valore di oltre il 15%.

Tra gli obiettivi per il 2024: il lancio di Amaro Formidabile (l’amaro acquisito dal liquorista Armando Bomba) sul mercato USA e su quello tedesco; l’espansione dell’azienda all’estero con il consolidamento di mercati quali quello USA, tedesco e inglese, oltre al segmento Duty Free e Travel Retail, il restyling del Limoncello Pallini e di altre extension di linea.

Il 2024 sarà un anno importante anche per Limonzero, il primo limoncello analcolico lanciato nel 2023: per quest’anno, Pallini ne prevede una crescita del 30%, in linea col crescente interesse per i prodotti analcolici o a basso tenore alcolico in moltissimi mercati, soprattutto nel Nord Europa e negli Stati Uniti.

Tra le altre novità, la gamma di limoncelli Pallini sarà arricchita con il Limoncello Spritz, sia ready to drink in lattina sia alla spina. Inoltre, l’azienda proporrà nei bicchieri dei consumatori anche altre new entry, principalmente Tequila e Mezcal, e la distribuzione del marchio toscano Ginarte.

Nella foto Micaela Pallini, Presidente e CEO dell’azienda e Presidente di Federvini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link