Pecorino Romano: precisazioni sul disciplinare di produzione

Il Consorzio di tutela del Pecorino Romano, alla luce dei timori espressi dai pastori su possibili cambi di posizione sul tema delle razze lattifere nel disciplinare di produzione, su cui il ministero in modo ancora informale ha espresso il suo parere positivo, precisa che non c’è alcuna volontà di andare in quella direzione. Allo stesso tempo, il Consorzio dovrà intervenire su altre parti del disciplinare, per esempio quella sul grattugiato, sull’utilizzo del sacco sottovuoto e sulla tipologia extra, su cui il ministero ha chiesto alcune modifiche: a oggi non ci sono parti del disciplinare approvate ufficialmente, ma solo interlocuzioni con il Ministero ancora in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link