Inaugurato il Macfrut. Lollobrigida: questa fiera anticipa la visione del Piano Mattei

“Fiere straordinarie come questa mi danno la possibilità di incontrare centinaia di imprenditori, che con la ricerca, l’innovazione e la garanzia di qualità dei propri prodotti si mostrano al mondo. Gli imprenditori di questo settore dell’ortofrutta, dell’agroalimentare, dell’agroindustria, sono l’orgoglio di questa Nazione, coloro che hanno tenuto in piedi la percezione della qualità, che viene associata naturalmente all’Italia”. Così il ministro dell’Agricoltura, della Sovranità alimentare e delle Foreste, Francesco Lollobrigida, all’inaugurazione di Macfrut questa mattina a Rimini.<
“Tutte le persone che incontro qui -aggiunge il ministro- mi raccontano la loro esperienza dandomi consigli e sottolineando i problemi che devono affrontare quotidianamente. Il Governo Meloni vuole essere di sostegno e tendergli la mano, invece di chiedere qualcosa a loro, come troppo spesso è avvenuto in passato. A Macfrut c’è una vocazione che anticipa la visione più generale del Piano Mattei. Gli imprenditori, qui, si presentano non solo alle nazioni più ricche, che possono acquistare beni di pregio, ma anche a quelle più povere che vogliono sviluppare qualcosa che assomiglia al nostro modo di alimentarci, di produrre e di vivere”.

Ha preso dunque il via oggi e fino al 10 maggio Macfrut 2024, la vetrina internazionale della filiera dell’ortofrutta, al Rimini Expo Centre. Oltre 1400 espositori da tutto il mondo, saloni tematici, un centinaio di eventi su trend e tendenze del settore, e un doppio campo prova di circa 3000 mq sull’innovazione frutticola e orticola. Protagonista della tre giorni è l’ortofrutta, settore che vale oltre 16 miliardi di euro nella fase agricola, che salgono a circa 50 miliardi sull’intera filiera.

Le esportazioni di ortofrutta fresca e conserve nel 2023 hanno toccato quota 11,6 miliardi di euro di cui 5,7 derivanti dai prodotti freschi. In Italia complessivamente sono 300mila le aziende coinvolte per 1,3 milioni di ettari per una produzione di circa 24 milioni di tonnellate di frutta e verdura.

La 41esima edizione di Macfrut si annuncia come un evento internazionale, con oltre il 40% degli espositori da quattro Continenti. A partire dall’Africa, in fiera con 400 espositori da 24 Paesi con tante prime volte come nel caso di Ruanda, Repubblica Democratica del Congo, Marocco, Namibia e Togo. Tra le conferme con aree ampliate troviamo Egitto, Algeria, Sudafrica, Nigeria, Mozambico e Mali con 37 imprese. Sul fronte delle new entry ci sono India, Turkmenistan, Uzbekistan, Azerbaijan e Argentina.

Momento importante della giornata la consegna del Premio Macfrut 2024 a Roberto Luongo già Direttore Generale di Ice Agenzia. A consegnarlo il Ministro Lollobrigida insieme a Lorenzo Galanti Direttore Generale di Ice Agenzia. “E’ difficile in queste circostanze trovare le parole, se non rimarcare il grandissimo piacere di raccogliere i frutti dell’impegno messo nel corso degli anni con Ice. Macfrut, lo sottolineo da sempre, non deve aver timore di nessuna fiera mondiale. Avevo annunciato che Macfrut avrebbe potuto ambire a un ruolo da protagonista nel contesto fieristico mondiale grazie al supporto di tutti i soggetti della filiera, posso dire che siamo sulla giusta strada”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link