Prosit Group lancia i vini Della Gherardesca in partnership con la famiglia toscana

Prosit Group ha annunciato il lancio di un nuovo brand di prestigio con l’obiettivo di presidiare anche l’alto di gamma. L’annuncio è stato dato nel corso dell’evento “Prosit Group presenta la collezione della Gherardesca” che si è tenuto nello splendido scenario del Castello di Castagneto Carducci (Livorno) di proprietà di Gaddo della Gherardescae.

Il nuovo brand nasce dalla visione congiunta del gruppo vinicolo e della nobile famiglia di Castagneto Carducci, nella persona del Conte Gaddo della Gherardesca, custode di una storia che ha plasmato il paesaggio e la cultura di Bolgheri.

La collezione è composta da vini capaci di raccontare la Toscana da prospettive e territori diversi, con nomi che richiamano i membri della famiglia: “Gaddo della Gherardesca” (Bolgheri Rosso Doc 2022) e “Sibilla della Gherardesca” (Toscana Rosé Igt 2023), oltre a “Le Vedute – della Gherardesca” (Vermentino Toscana Igt 2023)e a “Della Gherardesca (Brunello di Montalcino Docg 2019). Questi vini sono stati sviluppati  dalla squadra di enologi e wine makers di Prosit Group, con l’obiettivo di salvaguardare e valorizzare le tipicità delle singole denominazioni ma con uno stile innovativo.
Prosit opera in Toscana attraverso la sua controllata Cantina di Montalcino,  acquisita nel maggio 2022 per un valore superiore ai 12 milioni di euro.

La partnership con la famiglia della Gherardesca, che si fonda su un contratto di licenza produttiva e distributiva mondiale in esclusiva, è volta a consolidare la posizione di Prosit Group quale player di mercato innoativo dalla gestione agronomica dei vigneti alla progettualità di marketing anticipando così le aspettative dei consumatori più esigenti e consapevoli.

L’investimento nel nuovo brand è una dichiarazione di fiducia nel futuro del settore grazie ad un modello di business unico, che salvaguarda la forte identità regionale tipica delle cantine del gruppo. “Si tratta di una partnership iche mette al centro una nuova produzione vinicola in un territorio prestigioso, capace di offrire prodotti di grande valore. Il nostro modello di business si sposa perfettamente con la tradizione e la visione di una storica famiglia, anche grazie all’attitudine del Conte Gaddo di guardare sempre avanti.” ha detto Sergio Dagnino, CEO & Founder di Prosit Group nel presentare il nuovo progetto.

“Ho scelto Prosit Group per competenza e visione strategica e per partecipare attivamente alla produzione di vini unici, prestigiosi e capaci di rappresentare al meglio un territorio, quello di Bolgheri e della Toscana, che negli anni ha visto la mia famiglia protagonista.  Con Prosit e con la visione di Dagnino, la possibilità di rinnovarsi si fa concreta dandomi la possibilità, finalmente, di mettere il nostro nome su una collezione importante, visto il legame che da sempre la mia famiglia ha con il vino” ha dichiarato il Conte Gaddo della Gherardesca.

Fondato nel 2018, Prosit Group nasce per affrontare le sfide del vino italiano in un mercato globale sempre più competitivo grazie a un business model innovativo. L’azienda si pone l’obiettivo di sviluppare brand forti, riconoscibili e territoriali valorizzando l’unicità delle singole cantine all’interno di un’offerta di Vino-Paese con posizionamento premium.

L’azienda, unica per modello di business, dà forza all’aggregazione di alcune tipiche cantine italiane in Veneto, Abruzzo, Toscana, Puglia e Lombardia per meglio affrontare un contesto internazionale sempre più competitivo.

In portafoglio attualmente sono presenti cinque cantine: Cantina di Montalcino (Toscana), Torrevento (Puglia), Nestore Bosco (Abruzzo), Tenuta di Collalbrigo (Veneto), oltre allo storico marchio La Cacciatora di Casa Vinicola Caldirola (Lombardia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link