OIltre 3 miliardi di vendite nel 2023 per CIA-Conad

Il 2023 è stato per CIA un anno di crescita, che ha visto lo sforzo e l’impegno della Cooperativa a sostegno dei propri soci imprenditori e dei clienti, entrambi colpiti pesantemente dall’effetto inflattivo che ha impattato negativamente sul carrello. Le vendite alle casse dei supermercati hanno superato i 3,08 miliardi di euro (+11,2% in assoluto e +9,1% in omogeneo). 

La Cooperativa ha venduto merce ai propri soci per oltre 2 miliardi di euro, con una crescita del +9,8%. Il patrimonio netto si attesta sopra quota 861 milioni di euro, dei quali oltre 116 milioni come capitale sociale. Il valore aggiunto, che dà la misura della ricchezza che CIA contribuisce a creare e distribuire con la sua attività ai vari portatori di interesse, è stato di 141,7 milioni di euro, con la maggior parte destinata alla remunerazione dei soci imprenditori (48%), del personale (22%) e dell’azienda (16%). Significativa la cifra dedicata alle liberalità.

Questi alcuni dei dati che saranno presentati giovedì 23 maggio dalle ore 15 nel corso dell’Assemblea Soci in programma a Cesena Fiera, alla presenza dell’AD di CIA-Conad Luca Panzavolta (nella foto), del presidente Maurizio Pelliconi, del presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, del presidente di Conad Mauro Lusetti e del presidente di Legacoop Romagna Paolo Lucchi. In tale occasione verrà nominato il nuovo consiglio di amministrazione.

«Il trasferimento nella nuova sede Sidera di Forlì – dice l’amministratore delegato Luca Panzavolta — e la creazione di un nuovo logo hanno sancito l’avvio di una fase della vita della Cooperativa proiettata a un complessivo rinnovamento. Gli ultimi anni sono stati caratterizzati da sfide notevoli, a partire dalla pandemia fino alla ripresa dell’inflazione e dei costi energetici dovuti alla situazione internazionale e alla guerra russo-ucraina. Nel 2023 abbiamo dovuto fronteggiare l’emergenza alluvione, ma nonostante la sede della Cooperativa si trovasse al centro dell’area colpita siamo riusciti a offrire un adeguato livello di servizio ai punti vendita associati e a ripartire in tempi record nei negozi colpiti, grazie a un lavoro di squadra eccezionale, dando allo stesso tempo sostegno alle popolazioni colpite: nel complesso il sistema Conad ha destinato oltre 2 milioni di euro a questo scopo. Dal 2005 è continuata la crescita di CIA, non solo in termini economici, ma anche di radicamento ulteriore nei territori, attraverso importanti acquisizioni. La Cooperativa è oggi tra le imprese più strutturate, sia dal punto di vista della solidità economica e patrimoniale, sia per l’elevato numero di posti di lavoro che garantisce». 

Commercianti Indipendenti Associati (CIA) è una delle cinque cooperative che compongono il sistema nazionale Conad. Al 31 dicembre 2023, la rete CIA include 264 punti vendita e 87 concept store: 27 bar e ristoranti “Con Sapore”, 22 parafarmacie, 24 petstore, 7 distributori di carburante, 7 negozi di ottica. La rete CIA si estende dalla Romagna (Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini), San Marino e le Marche settentrionali (Pesaro-Urbino e parte di Ancona), fino al Veneto (Padova, Rovigo, Venezia, Belluno, Treviso, e Spazio Conad di Bussolengo-VR), Friuli Venezia Giulia, e parte della Lombardia, dove è presente a Milano (città e provincia) oltre che in alcuni comuni come Curno (BG) e Merate (LC). 

Nel complesso, tra negozi, cooperativa e società del sistema, lavorano quasi di 11.800 persone. La maggior parte dei contratti è a tempo indeterminato (oltre il 80%). La forza lavoro femminile rappresenta il 69% della rete, e oltre 1.800 sono i giovani sotto i 30 anni.

CONAD CARD E PRODOTTO A MARCHIO – Nel 2023, il numero delle Conad Card è cresciuto del 6,50% sull’anno precedente, arrivando a oltre 183.000 pezzi per un valore di spese pagate con questo sistema di 519,2 milioni di euro. Anche la Carta Insieme Digitale ha visto una crescita significativa, con oltre 132.700 nuove sottoscrizioni e un totale di 382.547 carte attive (+60%). La Prepagata Conad ha superato 356.000 pezzi nel 2023. Il prodotto a marchio Conad continua a rappresentare una parte significativa delle vendite, con un valore che ha raggiunto il 38,9% alle casse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link