Briccodolce lancia Parlapà, il biscotto che sembra un gianduiotto

In occasione del suo primo ventennale il biscottificio piemontese Briccodolce lancia Parlapà, il biscotto a forma di gianduiotto.
Cacao, nocciole e l’iconica forma a barchetta rovesciata, così come venne inventato alla fine dell’Ottocento, con quella forma capace di ricordare le montagne piemontesi: il gianduiotto è il cioccolatino più iconico di Torino, che oggi diventa un biscotto friabile al cioccolato e nocciole, che parla piemontese fin dal nome.
Parlapà (“non parlare”, in dialetto) è infatti la tipica espressione piemontese di meraviglia e stupore. “Volevamo che fosse il commento di chi assaggiava per la prima volta il nostro nuovo biscotto”, spiegano Ivana e Vittorina, “ma anche la nostra espressione guardando indietro alla strada fatta in questi vent’anni: Parlapà!”.
Il nuovissimo biscotto Parlapà verrà venduto in eleganti confezioni cilindriche color carta da zucchero, decorate con un dettaglio che rimanda ai torinesissimi portici, per sottolineare ancora una volta il legame con la città. Un packaging pensato come idea regalo, un po’ come lo erano le biscottiere di una volta.
Inoltre, la monoporzione di Parlapà, con i biscotti gianduiotto confezionati singolarmente, si presta a continuare la strada già intrapresa da Briccodolce nel canale Ho.Re.Ca. e B2B, proponendo un prodotto diverso e innovativo da omaggiare ai propri clienti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link