All’Assemblea dell’APPLiA il valore delle attrezzature per la ristorazione

Si è svolta a Milano l’Assemblea dei Soci di APPLiA Italia, l’associazione Confindustriale che con 125 Soci rappresenta i produttori di elettrodomestici e catering equipment, un’industria chiave del Made in Italy con 19 miliardi di fatturato, di cui 12 all’export, e 145.000 addetti diretti ed indiretti Durante l’evento, nel corso del quale è stato rinnovato il Consiglio Generale, sono stati presentati due studi strategici – svolti in collaborazione con The European House Ambrosetti, sul settore delle apparecchiature professionali e sulla filiera dell’elettrodomestico.

Lo studio strategico “La Filiera della ristorazione in Italia: il valore e il ruolo per il Made in Italy – Il contributo delle attrezzature professionali” –, presentato alla stampa lo scorso 21 maggio alla Camera dei deputati e illustrato da Benedetta Brioschi, Partner Responsabile Food & Retail di The European House Ambrosetti – è il primo esercizio assoluto di analisi dettagliata della filiera. Il documento ha identificato le componenti di italianità nei diversi comparti, in primis quello delle attrezzature professionali, che compongono la “filiera estesa della ristorazione” – 120 miliardi di fatturato e più di 50 miliardi di valore aggiunto, sviluppato da 392.000 imprese con 1,9 milioni di addetti tra dipendenti e autonomi. Nel sottolineare la rilevanza economica-strategica per il sistema paese Italia sono state avanzate specifiche proposte per un supporto concreto alla filiera, tra cui il sostegno all’incremento dell’efficienza energetica delle attrezzature, il riconoscimento del comparto come elemento chiave nella creazione dell’immagine del Made in Italy e lo sviluppo di attività di comunicazione per garantire la riconoscibilità e l’autorevolezza delle attrezzature professionali prodotte in Italia.

In un contesto di mercato non semplice – spiega il Presidente Paolo Lioy APPLiA Italia continua a lavorare per dare evidenza di come i nostri prodotti possano giocare un ruolo di primo piano nell’abbattimento dei consumi energetici delle famiglie, e dunque del Paese, per valorizzare l’Industria dell’elettrodomestico, eccellenza del Made in Italy. Proprio in quest’ottica abbiamo colto con grande favore prima l’impegno del Parlamento – in particolare
quello della X Commissione della Camera e del suo presidente, Alberto Gusmeroli, primo firmatario di una PDL per un eco incentivo elettrodomestici – poi del Ministero delle Imprese e del Made In Italy, con l’istituzione di un’apposita divisione sulla nostra industria in seno al Dicastero e, ancora più significativa, l’apertura di un Tavolo Permanente sulla ‘filiera del bianco’ fortemente voluta dal Ministro Adolfo Urso. in cui saranno discusse le nostre
proposte per un rilancio del mercato italiano e per la difesa della nostra industria a livello europeo. Qui si gioca infatti una partita fondamentale – prosegue il Presidente – e come APPLiA abbiamo pubblicato un manifesto europeo che raccoglie le raccomandazioni per raggiungere la neutralità climatica senza però penalizzare le famiglie, preservando i posti di lavoro e promuovendo la crescita in Europa. Su questi temi chiediamo al Ministro Urso di farsi portavoce in Europa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link