Barilla nel 2023 ha aumentato fatturato e utili 

Nel 2023 il Gruppo Barilla ha realizzato n fatturato consolidato di 4,87 miliardi di euro in aumento del 4% rispetto al 2022. L’utile è stato di 284 milioni (+23%). 
I dati di bilancio della multinazionale di Parma evidenziano anche l’azzeramento del debito netto con la posizione finanziaria netta passata da -15 a +57 milioni. La liquidità si attesta a 400 milioni di euro. 

Il Gruppo opera direttamente in 28 paesi, esporta i propri prodotti inoltre 100 paesi e possiede 30 siti produttivi in 11 paesi.
In particolare in Italia gli aumenti di listino e la forte elasticità al prezzo della categoria hanno impattato sulla performance della pasta con una perdita di volumi e quota rispetto all’anno precedente nella gamma classica, mentre invece è rimasta stabile la quota nel segmento premium (Voiello e Barilla al bronzo). Negli Stati Uniti, il mercato più importante della Regione, la categoria pasta nel canale del dettaglio è cresciuta sia in termini di volumi che di valore, in quanto i consumatori hanno aumentato i loro consumi domestici di pasta.

L’Italia, che rimane il primo mercato, registra un calo del giro d’affari dal 43% al 37,7% anche a causa della crescita generalizzata dei prezzi, sostenuta dall’aumento dei beni energetici e dai rincari sulle materie prime, mentre il mercato americano sale dal 19,6% a circa il 24%.

Lo scorso anno Barilla ha investito 230 milioni di euro per innovare i suoi prodotti e i processi. Di questi 45 milioni di euro sono stati dedicati a ricerca e sviluppo. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy link